martedì 27 dicembre 2011

Vienna, what a wonderful city!!

Nota: per vedere le foto in formato originale, doppio clic.

Il resto delle foto come sempre su Picasa

Levataccia alle 5.30 di sabato 24.12... Thomas non si lamenta, ha ancora qualche reminescenza militare mentre per me è l'unica occasione in cui schizzo dal letto senza tante storie, mi vesto in un nanosecondo e alle 6 sono pronta per partire alla volta dell'aeroporto di Zurigo. Per farmi alzare presto "basta" un aereo ! Alle 10 siamo imbarcati sul volo che in meno di un'ora ci porterà a Vienna, non vediamo l'ora. Abbiamo deciso di visitarla sotto Natale perchè fino al 26.12 ci sono ancora i mercatini, già è romantica di suo, con i mercatini poi, chissà!? Un piccolo assaggio:

Di questa città ci si innamora subito: è così carina, pulita, tranquilla -quasi noiosa- organizzata e per nulla costosa. Bella, da qualsiasi parte la si guardi. Ci vorrebbero giorni e giorni per vedere tutto quanto offre a livello culturale. Dobbiamo proprio puntualizzare che sotto l'ottica "turistica" abbiamo molto da imparare: infatti musei, luoghi di interesse e ristoranti sono TUTTI aperti, magari con orario ridotto (bene o male però 10-16) ma comunque una città a misura di turista. Niente è lasciato al caso, tutto funziona alla perfezione. Il cuore della città è la Cattedrale di Santo Stefano : do you remember "i pilastri della terra"?
Ecco, uguale!!!! Entri e ti sembra di vedere Jack all'opera !

Un altro punto in cui la città offre il suo meglio è il Castello di Schönbrunn, la residenza dell'Imperatrice Sissi. Io che non mi perdo mai i film su Sissi (di solito li danno a Natale e anche quest'anno non si sono smentiti) non posso non visitare questo magnifico castello. Bellissimo e suggestivo, con giardini fantastici e fino al 26.12 il mercatino di Natale proprio nella corte!




Ci siamo un po' ubriacati di vin brûlée per cui mi chiedo come ho fatto a fare queste foto.. forse do il meglio di me da semi-ubriaca ma meglio non approfondire queste tematiche!

Parliamo di cibo: la sera del 24.12 ci siamo dati alla pazza gioia al Gala Dinner in hotel. Si fa prima a dire cosa non c'era da mangiare che quello che c'era. Diremmo semplicemente "di tutto di più". Peccato che non mi sia venuto in mente di fare qualche foto.

In compenso dopo cena, -per smaltire- abbiamo trovato la forza e il coraggio di bardarci ben bene vestiti degli abiti più caldi che avevamo con noi e ci siamo avventurati per qualche foto notturna, scoprendo così che avevo sì preso il cavalletto, ma dimenticato il telecomando. Con quest'ultimo devo aver anche dimenticato le nozioni basilari di fotografia, tanto da scordarmi che non si schiaccia manualmente lo scatto su cavalletto con tempi lunghi ma si usa l'autoscatto evitando così inutili vibrazioni; errori da principiante per cui mi dovrei autopunire.
Qualcosa di buono comunque pare sia riuscita a fare ugualmente.



Abbiamo visitato anche la casa di Mozart e quella di Sigmund Freud. Peccato che, sia all'interno del Castello di Sissi che della casa di Mozart, non fosse concesso fare foto. Da questo punto di vista preferisco lo "stile" di Berlino dove in questo genere di luoghi si possono fare foto pagando un supplemento sul biglietto di circa 2 Euro.






giovedì 22 dicembre 2011

CHRISTMAS GREETINGS!!! - AUGURI DI NATALE


Come ogni anno arriviamo a Natale con «la lingua fuori » come si suol dire… tutta colpa del lavoro! Ogni anno i propositi sono di NON arrivare stremati a questo traguardo, invece ahimè sembra che va sempre peggio.
Tant’è, siamo qui… tra due giorni è la Vigilia e noi vogliamo fare alcune riflessioni.
Potremmo semplicemente augurare Buon Natale, ma si sta chiudendo un anno in cui abbiamo avuto tante soddisfazioni ma anche delusioni.
Archivieremo il 2011 come l’anno in cui diverse persone ci hanno delusi, in cui sono successe cose sgradevoli che avremmo voluto evitare ma che sono state ineluttabili. Cose che però ci hanno fatti crescere e ci hanno fatto riconoscere gli amici veri da quelli falsi.
Il nostro amico Giordano dice che “a Natale non siamo tutti più buoni ma siamo tutti più falsi”, noi non siamo né buoni né falsi per cui diciamo le cose come stanno.
A chi ci ha fatto del male: la vita è una ruota che gira. Prima o poi vi torna indietro e, fidatevi, soprattutto io (Dominique) che sono alla soglia dei 40, negli ultimi annetti ho iniziato a vedere i “ritorni” con gli interessi. Non ne ho gioito perché ho anche imparato ad essere uno scalino sopra di voi. Ho imparato però a prenderne atto.
Le facce sempre scure, poco sorridenti o addirittura preoccupate sono già di per sé una “vendetta”.
Non so se avete notato ma noi abbiamo una innata propensione al sorriso .. dal primo dicembre ancora di più… that’s all! :-)
A chi ci ha fatto del bene o meglio, ci vuole bene: auguriamo di cuore un

SERENO NATALE E UN 2012 STREPITOSO
E PIENO DI PIACEVOLI SORPRESE!

Ci risentiamo al ns rientro da VIENNA!

giovedì 1 dicembre 2011

SAVE THE DOGS - News


Il 27 novembre Sara Turetta, presidentessa di Save The Dogs, è stata ospite della trasmissione RAI ‘Mattina in famiglia’, condotta da quell'asino di Tiberio Timperi e da quell'oca di Miriam Leone, per parlare della promulgazione delle recentissima legge "ammazza cani" che affida ai sindaci rumeni il potere di vita o di morte sui cani.
Per la cronaca, d'ora in poi in Romania i cani verranno catturati dagli accalappiacani comunali e soppressi se non reclamati dopo 3 giorni! Tra l'altro questa legge ha scatenato anche le reazioni da parte dell'Europarlamento in quanto contraria alla legge nr. 13 sulla protezione degli animali a cui la Romania (che fa parte dell'UE -!!??-) dovrebbe sottostare.

Il filmato che ho visto su questa intervista da subito l'idea di come Sara sia stata accolta da un ambiente tutt’altro che obiettivo e desideroso di indagare la questione. Dal minuto 9 in poi, il filmato fa solo rabbia. Se volete vederlo lo trovate al sito di Save The Dogs (link sopra in rosa oppure www.savethedogs.eu).
Le parole di Sara vengono travisate e viene quasi trattata come una razzista, solo per aver detto la verità ovvero che in Romania purtroppo non vige la cultura dell'amore per gli animali ma d'altro canto in uno stato dove tutt'oggi gli orfanotrofi sono a saturazione, non si può pretendere che vi sia una mentalità orientata ai problemi degli animali. Questo perchè chiaramente e comprensibilmente, le priorità sono altre. Ma se si può insegnare alle persone ad amare il prossimo, si può anche insegnar loro ad amare gli animali o per lo meno a non ucciderli inutilmente. La legge che è stata abrogata di fatto è inutile e porterà solo a
  1. Uccisione anche dei cani di proprietà : si sa che in Romania anche i cani che hanno un padrone, girovagano insieme agli altri - manca la cultura dei cani tenuti nel proprio giardino cintato o al limite legati.
  2. Uccisione dei cani che sono già stati sterilizzati e vaccinati, quindi lo spreco dei soldi fin qui spesi per questa intensa attività che è l'unica soluzione. L'impossibilità di riprodursi è uno degli obiettivi per la lotta al randagismo.
  3. Arricchimento (ancora di più) di chi gestisce MALE i canili-lager municipali, con tanto di sovvenzioni statali.
Tornando comunque alla vergognosa trasmissione, aprirei una parentesi veloce sulla modella rumena apparsa in qualità di ospite: QI da ameba tanto quanto i due pseudo conduttori. Non è che, perché uno è Rumeno, allora è tuttologo su tutti i problemi della Romania. Sara Turetta, oltre a vivere parte dell’anno in quel Paese, si occupa di randagismo da dieci anni, dovendo prendere pesanti decisioni su quali animali salvare e quali abbandonare mentre probabilmente la decisione più complicata che deve prendere ogni giorno la modella apparsa in trasmissione è quale makeup è più intonato piuttosto che quale parte del corpo mettere nelle mani del chirugo estetico.
Mi dispiace per Sara, che ha dovuto vivere sulla propria pelle un'umiliazione come questa. Comunque la sua forza la dimostra ogni giorno lottando costantemente in Romania, anche per noi che stiamo qui e la seguiamo. Un grazie a lei che si occupa di tutti i cagnolini, compresi i 4 che ho in adozione a distanza!