domenica 21 febbraio 2010

Considerazioni di un week end d'esilio... :-)




Carissimi,
questo week end in Capriasca impazzava il Carnevale.
Chi mi conosce sa quanto sia epidermico il mio odio per questa festività che se da bambina poteva suscitare in me qualche interesse ora, con il passare degli anni, s'è trasformata in un evento che respingo con anima e cuore.
Non sopporto il caos e la ressa, non sopporto chi non aspetta altro che Carnevale per travestirsi, prendere in giro gli altri e comportarsi come mai avrebbe il coraggio di comportasi se travestito non fosse.. e purtroppo sono pochi quelli che invece vivono il Carnevale come una festa sana, comportandosi bene senza offendere o essere ridicoli.
L'ho sempre definita la festa in cui eccellono gli imbecilli: oggi più di prima ne sono convinta.
Gli amici che cercano di festeggiare in modo intelligente mi confermano che sempre più il capannoni dei vari Carnevali sono riempiti da ragazzini/e strafottenti, violenti e per le esponenti del gentil sesso.. svestite!! Poi si ritrovano alla tenda dei sanitari a farsi curare da gente come mio marito che il Carnevale lo vive nel vano tentativo di far del bene a chi non è stato capace di festeggiare con moderazione e si ritrova a vomitare l'anima quando va bene .. o in buona parte dei casi a rasentare il coma etilico. E l'età degli "etilici" si abbassa vertiginosamente e preoccupantemente di anno in anno.

Parto da questa lunga premessa per dire che in occasione del Carnevale io mi barrico in casa: non c'è verso di farmi uscire, non voglio nemmeno vedere una maschera o un coriandolo.. salvo la spezia che si usa in cucina.

Anche quest'anno non ho fatto eccezione!

Ho stampato alcune ricette di quella che è diventata ormai una cara amica, soprattutto virtuale, Christina.
Il suo magnifico Blog "Assaporando il viaggio" è diventato una preziosa fonte di nuove idee in cucina.

Così mi sono tuffata nel prepare i brownies: non ne è rimasto mezzo.. sembra siano passate le cavallette in cucina!

Oggi invece mi sono alzata alle 9.45, ho letto un po', mi sono rilassata e poi ho fatto i muffin, di cui sono almeno riuscita a fare 2 o 3 foto !!

Rispetto a quelli che fa Christina, i miei sono rimasti un po' chiari: sta di fatto che il gusto è sicuramente ottimo, l'aspetto appetitoso e l'apprezzamento di Thomas.. gratificante!



Da ultimo questa sera ho chiuso in bellezza preparando la zuppa di patate e porri: apprezzatissima e decisamente molto gustosa; l'abbiamo accompagnata al pane fresco che ho preparato ieri sera. Una bontà su tutta la linea!!

Devo dire che sono particolarmente contenta di aver conosciuto Christina: oltre alla fotografia, ci accomuna una grande passione per i viaggi e una voglia scriteriata di chiacchierare di tutto.
Da tempo volevo iscrivermi ai corsi di fotografia dei Corsi per Adulti ma per impegni vari non riuscivo mai, così ho dovuto attendere fino all'autunno scorso. Un'attesa che è valsa la pena in termini di apprendimento e anche, soprattutto in termini di rapporti umani.
E'sempre bello conoscere persone interessanti e simpatiche: mi reputo fortunata!

Aggiungo una nota divertente: se poi guardiamo farmville, si è creato un bel gruppetto di contadinelli allegri e festosi, fatto da amici che conosco bene, meno bene, oppure solo in modo virtuale (Anna, per esempio), per terminare con i parenti (mia cugina Cristina).
Ieri si è fatta la proposta di una grigliata conoscitiva quest'estate: e perchè no?
Facebook è anche questo: un social network per chi già si conosce ma perchè non utilizzarlo con intelligenza anche per aprire le nostre braccia a nuovi amici?

Un bacione a tutti e buona settimana.

mercoledì 17 febbraio 2010

Un anno alla "un indovino mi disse"...


Quest'anno 2010 sarà segnato da un evento che per me è storico: la promessa di non prendere un aereo fino al 31.12. !!
Dall'ultimo aereo del 2010 sono scesa l'8 gennaio e adesso per 12 mesi non volerò.

Non c'è nulla di convenzionale in questa scelta (tranki me ne guardo bene dall'essere incinta!!!) è semplicemente una promessa per andare incontro anche alle esigenze di Thomas che non è appassionato di ore-ed-ore di volo come me.

Fa veramente uno strano effetto: mi sento come se non avessi obiettivi, aspettando che questi 12 mesi trascorrano il più in fretta possibile per potermi imbarcare per qualche destinazione più o meno lontana o più o meno esotica.

Guardo avanti e non vedo "nulla".. o quanto meno quello che vedo è un contentino: Pasqua in Alsazia, agosto in Engadina, e poi .. ??? .. il nulla!

E' tutto molto legato anche alla scuola che sta facendo Thomas, che quindi ci obbliga a delle vacanze da fare forzatamente fuori dai periodi scolastici; il che tra l'altro è spiacevole per il fatto di doversi spostare nei periodi in cui si sposta la massa. E allora forse a ragion veduta.. è meglio stare a casa!!
So solo che ogni volta che penso ad una destinazione in cui mi piacerebbe andare, per i prossimi 2 anni devo pensare prima al calendario scolastico, decidere le date e vedere che siano adatte per la destinazione. Una smazzata anche perchè a me piace l'Asia e nei periodi di vacanze scolastiche laggiù non è indicato, a meno di andare a Natale.. boh, si vedrà.

Cque il problema nel 2010 non si pone. Obbligata dunque a questo "pit-stop" ho ceduto il comando dell'organizzazione vacanze a Thomas. Non ho voglia di pensare a dove andare e cosa fare, per il 2010 ho già dato organizzando Alsazia e Engadina.
Gli ho "imposto" di organizzare dei week end in mountain bike: quest'anno sento di averne voglia ma fuori dai soliti posti che mi hanno rotto quegli attributi che non ho (leggasi Mte Bar, Gola di Lago ecc.. ) non ho voglia dei classici posti fuori casa.
Ho voglia di vedere un po' cosa propongono a qualche km da qui perchè credo, con giusta ragione, che fuori dalle nostre valli, ci sia un mondo meglio organizzato che da noi -sempre parlando di MTBike-.

Difatti aspetto con ansia il cataloghino di Mountain Bike Holidays.



Vedremo se uscirò indenne da questi 12 mesi a terra... sigh sigh!

Dom

domenica 14 febbraio 2010

SAN VALENTINO




L'amore non è un vestito già confezionato,
ma è una stoffa da tagliare,preparare e cucire.
Non è un appartamento "chiavi in mano"
ma una casa da concepire, costruire,
conservare e, spesso, riparare.

domenica 7 febbraio 2010

Myphotobook

Finalmente nella notte tra giovedì e venerdì ho provveduto a finire l'album-libro e a trasferirlo a Myphotobook.ch.

Ci sono volute ben 3 ore e 10 minuti per terminare il trasferimento di tutto l'album che conta ca 160 pagine e 420 foto, in formato non compresso alfine di evitare distorsioni delle immagini, sgranate, rumori e quant'altro.

Ora ci rimane solo la trepidante attesa di vedere il risultato..

mercoledì 3 febbraio 2010

AUGURONI A...

Tantissimimissimimsssimimisssimi

AUGURONI di buon COMPLEANNO a mio fratello Alex!!!!

Evvai.. 35 ! sei arrivato anche tu al giro di boa che ti fa correre verso i 40

:-))))